Abbigliamento per neonato: la guida completa

Abbigliamento per neonato: la guida completa

Se sei in dolce attesa, è bene che tu inizi a preparare l’abbigliamento per il tuo bambino prima che nasca, per non trovarti all’ultimo momento senza capi di abbigliamento per neonato. Ma che cosa comprare e, soprattutto, cosa portare con sé in ospedale al momento del parto? Se non sai da che parte cominciare, sei nel posto giusto: di seguito troverai tanti consigli ed idee da cui prendere ispirazione per la preparazione del corredo del tuo bambino.

Abbigliamento per neonato: quando iniziare a comprare

Prima di decidere quale abbigliamento per neonato acquistare è necessario sapere da che momento è opportuno iniziare a comprare i vestitini per il bambino in arrivo. Premesso che non esiste una regola generale predefinita, il buon senso impone di non ridursi all’ultimo momento, ma di giocare d’anticipo. Il bambino, infatti, potrebbe anche nascere in anticipo rispetto alla data prevista per il parto. Il periodo di tempo ideale per cominciare a preparare il corredino per il neonato è attorno al settimo mese di gravidanza. In questo periodo, infatti, si è vicini alla data del parto ma non troppo, e si può anche valutare quali capi comprare in base alla stagione in cui il bimbo nascerà.

Cosa comprare

Passiamo quindi a vedere quali sono i capi d’abbigliamento per neonato che non possono mai mancare nel suo guardaroba. Il primo pezzo che devi acquistare è la tutina/pigiamino, molto comoda e pratica da utilizzare sino ai sei mesi di vita. La tutina può essere utilizzata sia di giorno che di notte, ed è disponibile sia nella versione a pantaloncino che in quella che copre anche i piedi. Considerata la veloce crescita dei neonati, è bene acquistarne 3-4 paia prima della nascita: una volta nato, potrai acquistarne anche altre nelle settimane successive. Ricordati poi di comprare anche una decina di body con bottocini nella zona inferiore, che rendono pratico e veloce il cambio del pannolino. La lunghezza delle maniche varia, ovviamente, a seconda della stagione: quelli a maniche lunghe sono l’ideale in inverno, quelli a maniche corte e senza maniche in primavera ed estate. Se il tuo bambino nascerà nel periodo autunnale o invernale è importante avere con sé anche qualche golfino, da fargli indossare sopra la tutina o il body. I golfini devono essere realizzati con tessuti morbidi e caldi come il cotone e la lana. Essenziali soprattutto nei primi mesi sono anche i calzini, da far indossare al bambino sotto la tutina. L’importante è che siano leggeri e traspiranti, come quelli in cotone. Ultimi ma non meno importanti sono i bavaglini: indispensabili nei primi mesi di vita, te ne serviranno almeno una decina in tessuti morbidi e colorati.

Cosa portare in ospedale

Quando si è prossimi al parto, è normale chiedersi cosa portare con sé per l’arrivo del bambino. Generalmente sono gli stessi ospedali a fornire ai futuri genitori una lista di capi necessari. Anche se ogni ospedale ha le sue regole, di norma ti chiederanno di portare con te di almeno 2-3 cambi, che comprendono tutina, body, calzini, golfino, berrettino e bavaglino. Non dimenticare mai di avere dietro anche delle buste in plastica trasparente in cui inserire ciascuno dei cambi d’abito, di modo da averlo comodamente sottomano sia che il cambio venga effettuato da te che dal personale sanitario.