Bicicletta elettrica pieghevole: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

Bicicletta elettrica pieghevole: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

Conosci la bicicletta elettrica pieghevole? Si tratta di un mezzo di trasporto che in Italia, insieme a molti altri mezzi di trasporto elettrici, sta avendo un discreto successo, in particolare nelle grandi città.

Secondo i dati dell’ANCMA (Associazione Nazionale del Ciclo e del Motociclo), negli ultimi anni c’è stato un aumento della produzione e della vendita di queste biciclette.

Ma che cosa sono e quali vantaggi e svantaggi presentano?

Che cos’è la bicicletta elettrica pieghevole

Come si intuisce dal nome, la bicicletta elettrica pieghevole (conosciuta anche come e-bike) è quel tipo di bici che, invece di muoversi grazie alla spinta sui pedali del ciclista, sfrutta l’energia elettrica.

In pratica, si tratta di un modello di bicicletta praticamente identica a quella bici tradizionale, con l’unica differenza di avere incorporato anche un motore elettrico che assiste la pedalata (non a caso, è detta anche “bici a pedalata assistita”).

Caratteristiche

La principale caratteristica della bicicletta elettrica pieghevole è, appunto, la presenza di un motore ad energia elettrica.

Il motore può essere posizionato sul mozzo (il centro della ruota) anteriore, posteriore o fra i pedali della bici. La scelta del tipo di batteria deve essere fatta con attenzione, perché tanto più sceglierai una batteria di qualità, tanto più ti durerà per molto tempo.

Quanto alla batteria, ne esistono varie tipologie: in generale, comunque, se fino a 20 anni fa erano molto utilizzate quelle al piombo, oggi sono per lo più diffuse quelle al litio, molto più compatte e sicure.

Quando si acquista una e-bike, è consigliabile scegliere un modello certificato con il marchio europeo, per evitare problemi visto, appunto, il suo funzionamento mediante la batteria elettrica.

Una volta ricaricata, questa particolare bicicletta viaggia ad una velocità che può giungere sino a 25 km all’ora.

Vantaggi

Acquistare una e-bike pieghevole è indubbiamente una scelta che comporta numerosi vantaggi.

Il primo è l’indubbia comodità: questo mezzo di trasporto, infatti, essendo pieghevole può essere facilmente richiuso e trasportato ovunque si desidera: persino in auto, in camper o in treno.

È inoltre un’ottima scelta per andare a scuola o al lavoro evitando di rimanere imbottigliati nel traffico della mattina, evitando così di arrivare in ritardo. Inoltre è facile da guidare come una bicicletta normale ma, rispetto a quest’ultima, consente di percorrere molti più km in meno tempo, dimezzando quindi i tempi.

Considerando che funziona ad elettricità e non richiede l’apporto di forza da parte dell’uomo, usare una e-bike comporta anche un minore dispendio di energie, e consente di fare meno fatica soprattutto nei tratti in salita. Infine, ma non meno importante, questo tipo di bici è anche eco friendly.

Visto che funziona ad elettricità, infatti, non comporta l’emissione di anidride carbonica (CO2), limitando l’inquinamento atmosferico.

Svantaggi

Acquistare una bicicletta elettrica pieghevole, nonostante i numerosi vantaggi, presenta tuttavia anche qualche svantaggio.

Il primo è senza dubbio il prezzo: questo mezzo di trasporto, infatti, non è particolarmente economico, considerando che costa molto di più rispetto alle bici tradizionali. In generale, una buona bicicletta che funziona ad elettricità ha un costo che si aggira attorno ai 1000 euro.

D’altro canto, però, se si acquista un  prodotto di buona qualità, considerando le sue performance, si compie un vero e proprio investimento, visto che, se viene trattata con cura, può funzionare tranquillamente per molti anni.